More stories

  • in

    Micah Christenson è arrivato a Modena. In quarantena fino al 27 Luglio

    Di Redazione
    I canarini sono al completo.
    Ed è una delle pochissime squadre in Superlega a poter iniziare con tutti gli atleti “presenti all’appello”.
    Ricordiamo il caso Lucarelli per Trento o degli americani, e degli stranieri in generale, per tutte le altre compagini.
    Modena Volley invece, con l’arrivo del suo regista che vesitrà la maglia della Leo Shoes fino al 2023 è sicura di poter riprendere gli allenamenti con tutti i propri effettivi sul suolo italiano.
    Come riporta oggi il Resto del Carlino Modena, Micah Christenson osserverà i canonici quattordici giorni di isolamento e al contempo effettuerà i test sierologici: inizierà così un allenamento individuale in casa prima di ricongiungersi al gruppo verosimilmente la settimana successiva, quella del 27 luglio.
    Modena, nel frattempo, va avanti con la sua organizzazione. Dopo aver ufficializzato tutti i nomi della rosa a disposizione di Andrea Giani, ieri la società della Presidente Pedrini ha comunicato i numeri di maglia. Ecco allora che Micah Christenson vestirà il suo oramai classico numero 11 per il terzo anno consecutivo. LEGGI TUTTO

  • in

    Podrascanin: “Non ho avuto alcuna esitazione nell’accettare la proposta”

    Di Redazione
    La prima intervista da giocatore di Trentino Volley a Marko Podrascanin, trentaduenne centrale serbo ufficializzato ieri.
    Benvenuto in Trentino Volley, Marko! Cosa ti ha spinto a compiere questa scelta?“Prima di tutto la competitività della squadra. Vedevo che col passare delle settimane stava diventando sempre più strutturata e forte e con piacere notavo che le mancava proprio un centrale per chiudere il cerchio. Ecco quindi perché, appena mi hanno contattato il Presidente Mosna ed il General Manager Bruno Da Re, non ho avuto alcuna esitazione nell’accettare la loro proposta. Trentino Volley vuole tornare ai massimi livelli e mi fa piacere che abbia pensato anche a me per realizzare questo progetto. Il mio primo obiettivo sarà vincere e continuare ad avere grandi stimoli per provare a farlo. Qui a Trento vado sul sicuro, perché questa opportunità ci sarà”.
    Sei solo l’ultimo di una lunga tradizione di serbi passati per Trento in questi venti anni…“E’ vero, qui hanno già giocato tanti connazionali importanti: Mester, Vujevic, Grbic, Kovacevic, Lisinac ma anche Boskan, con cui ho parlato spesso di Trentino Volley. Forse non tutti lo sanno, ma io e Bole siamo cugini alla lontana”.
    Che effetto ti farà giocare con questa maglia dopo averla vista spesso dall’altra parte della rete nelle precedente tredici stagioni, fatte spesso di scontri diretti decisivi?“Sicuramente sarà molto particolare ma anche molto stimolante, perché Trentino Volley è una di quelle squadre che mi ha spesso fatto soffrire e contro cui ho perso tante volte. Ad esempio nei primi miei anni di campionato italiano nell’allora PalaTrento non riuscivo mai a vincere. Ricordo bene che ogni volta che arrivavo qui venivo tornavo a casa sempre sconfitto, poi nell’ottobre 2011 con Macerata riuscimmo ad ottenere una vittoria significativa, che mi vide anche ottenere il titolo mvp: indimenticabile. Il primo ricordo assoluto è comunque relativo al 2007, quando ancora vestivo la maglia di Corigliano – la mia prima società italiana. Perdemmo per 3-1 ma nella mia squadra c’erano giocatori comunque di talento: Colaci, Raymaekers, Maric, Tony Kovacevic…”
    Dove può arrivare la nuova Itas Trentino?“Vedendo i nomi che compongono già il roster, possiamo arrivare in fondo a tutte le manifestazioni perché disponiamo di giocatori molto importanti. Avevo scelto Trentino Volley prima di sapere che sarebbe stata ammessa alla CEV Champions League e a maggior ragione mi fa piacere essere qui adesso che si è aperta questa opportunità: è l’unico torneo che non ho mai vinto con la maglia di un Club. Darà tutto per riuscirci, non vedo l’ora di giocare la prima partita”.
    Assieme a Lisinac componi la diagonale di centrali più forte del campionato?“Non spetta a me dirlo ma sicuramente insieme formiamo una bella coppia, anche perché ci conosciamo bene e sono sicuro che il nostro feeling potrà aiutarci molto come già accade anche in Nazionale. Siamo due guerrieri, abbiamo addosso tanta esperienza e siamo pieni di stimoli. Lisinac, poi, nelle prime due stagioni in SuperLega ha dimostrato di essere fortissimo, probabilmente il migliore nel suo ruolo”.
    Per la prima volta in carriera sarai allenato da Angelo Lorenzetti, sei curioso di vivere questa esperienza?“Molto perché lo ritengo uno dei tecnici più bravi, non solo in Italia, e perché tutti i precedenti compagni che lo hanno avuto mi hanno sempre parlato bene di lui. E’ un allenatore che ti dà tanto anche fuori dalla palestra e che cerca sempre il dialogo. Mi troverò sicuramente bene; ho già parlato con Angelo ma abbiamo toccato poco l’argomento pallavolo. Ci sarà tempo per approfondire”.
    Giocherai ancora in Nazionale?“Sono a quota 294 presenze e superare le 300 mi stuzzica molto; se ci sarà l’opportunità lo farò sempre volentieri anche perché la mia famiglia non mi ha mai chiesto di fermarmi”.
    Un messaggio per il pubblico trentino?“Da avversario ho sempre apprezzato la sua correttezza; è caldo ma educato e sono convinto che ci troveremo molto bene insieme”
    L’ufficializzazione del centrale serbo raccontato dai telegiornali trentini: nell’ordine TGR Trentino, RTTR e Trentino TV
    [embedded content]
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Primo giorno di lavoro per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia

    Di Redazione
    Per i giallorossi, infatti, ieri è stato il momento di salire a bordo della nave che li condurrà verso l’inizio de Campionato di Superlega 2020-2021. Al timone il neo allenatore Valerio Baldovin coadiuvato dal secondo Francesco Guarnieri. Circa due mesi di navigazione che dovranno servire alla squadra per amalgamarsi e temprarsi in un ‘unicum’ con una propria identità tecnica e caratteriale.
    Esordio in giallorosso per il palleggiatore Saitta e il suo vice Chakravorti, per i centrali Cester e Gargiulo, per gli schiacciatori Rossard e Dirlic. Un ritorno invece al PalaValentia – le cui luci si erano spente in anticipo a causa dell’interruzione forzata del torneo necessaria al contenimento della pandemia – per l’opposto Abouba, il centrale Chinenyeze e i liberi Rizzo e Sardanelli.
    Assenti l’americano De Falco e il brasiliano Birigui. Il primo arriverà a Vibo la prossima settimana, mentre per il sudamericano c’è ancora da attendere come previsto dalle disposizioni governative in relazione all’emergenza da Coronavirus.
    Alla squadra, radunatasi sabato scorso al Popilia Country Resort e già accolta dai vertici societari, si è aggregato anche il giovane Andrea Fioretti, classe 2002, proveniente dal settore giovanile della Callipo.
    Per iniziare una doppia seduta di allenamento al PalaValentia. In mattinata la squadra, divisa in gruppi, ha svolto una seduta di atletica mentre nel pomeriggio si è passati al lavoro tecnico sul campo in modo da riprendere confidenza con la palla dopo 4 mesi di inattività.
    ”Da oggi e così per tutta la settimana – ha spiegato il tecnico – faremo un lavoro leggero in quanto i ragazzi sono rimasti fermi per diverse settimane e sarà opportuno riprendere gradualmente e senza pressioni”.
    Sicuramente un avvio insolito quello di questa stagione caratterizzata dall’inattesa emergenza del Covid-19 che ha modificato il consolidato cliché di fine campionato e la successiva ripresa: anche le emozioni sono amplificate nel poter ritornare a fare il proprio lavoro e ad alimentare la propria passione dopo un lungo periodo.
    “Questa fase della preparazione – ha proseguito Baldovin – mi servirà soprattutto per capire la condizione raggiunta dagli atleti iniziando anche a ragionare sul miglior assemblaggio della squadra sul piano tattico”.
    Non è mancata l’accoglienza dei tifosi nonostante le restrizioni dettate dal protocollo anti Covid: fuori dal PalaValentia una rappresentativa di tifosi hanno esposto uno striscione con il loro messaggio di benvenuto.
    I prossimi sei giorni saranno dedicati soprattutto alla parte fisica, mentre i pomeriggi saranno al lavoro con la palla. La programmazione – intervallata da mezze giornate di riposo – prevede anche l’allenamento sulla sabbia, in questo caso presso il Popilia Country Resort, e per chiudere il sabato e la domenica liberi.
    Il programma della settimana dal 13 al 19 luglio:
    Lunedì: Preparazione fisica – Tecnica
    Martedì: Riposo – Tecnica
    Mercoledì: Preparazione fisica – Riposo
    Giovedì: Riposo – Tecnica
    Venerdì: Preparazione fisica – Beach Volley
    Sabato: Riposo
    Domenica: Riposo
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Ravenna, iniziata oggi la preparazione sulla sabbia

    Di Redazione
    130 giorni dopo l’ultima partita ufficiale prima delle restrizioni forzate (il 4 marzo in un Pala De Andrè deserto contro la Callipo Vibo Valentia), la Consar Ravenna è tornata ad allenarsi dando così il via alla stagione sportiva 2020/21.
    A ritrovarsi sulla sabbia del Marinamore per la prima seduta atletica agli ordini di coach Bonitta e del suo nuovo vice Valentini, aiutati nell’occasione da Matteo Bologna, coach delle giovanili, e dei confermati Patrick Bandini (scoutman), Simone Ade (preparatore atletico), Stefano Bandini (fisioterapista), Alessandro Nobili (medico sociale) e Mattia Castellucci (team manager), sono stati 5 volti nuovi della squadra, tutti risultati negativi ai test sierologici, a cui sono stati sottoposti: oltre a Mengozzi e a Pinali, il cui arrivo era già stato ufficializzato il 2 luglio scorso, hanno vissuto la loro prima giornata da ravennati tre nuovi acquisti, il cui ingaggio è stato perfezionato nelle ore precedenti il raduno. Indosseranno la maglia della Consar l’esperto palleggiatore brasiliano ma con passaporto francese Rafael Redwitz, 40 anni il prossimo 12 agosto, una carriera distribuita tra Francia, Polonia, Russia, Germania e Italia, dove l’unica apparizione è stata nella Yoga Forlì nella A1 del 2008/09; il centrale 25enne Martins Arasomwan, 200 cm di altezza, nigeriano di nascita ma italiano di passaporto, che torna sui campi della A1, già calcati con Monza, dopo un’annata, quella scorsa, in A2, divisa tra Cantù e Mondovì, e il libero Ludovico Giuliani, 22 anni, due anni di SuperLega a Piacenza e Verona e nell’annata scorsa in A3 alla GoEnergy Corigliano-Rossano.
    Dei giocatori che fanno parte del roster 202021, erano assenti Batak, che sta portando avanti il periodo di quarantena dopo il rientro dalla Serbia, Stefani, al momento impegnato con la nazionale juniores, Grozdanov, anche lui al momento nei ranghi della nazionale del suo Paese, Kovacic e Recine, pronti ad aggregarsi al gruppo nei prossimi giorni.
    Primi passi, dunque, del nuovo Porto Robur Costa 2030, nella nuova annata: un avvio del tutto particolare per la necessità da un lato di rispettare i protocolli di regolamentazione dell’attività sportiva comunicati dalle autorità e all’altro lato perché il roster della squadra è ancora incompleto.
    La settimana di lavoro proseguirà domani in piscina, dalle 11, e in spiaggia alle 18, giovedì con una seduta di pesi alle 9.30 e in spiaggia alle 18 e venerdì in piscina alle 11.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Kioene inizia la preparazione, coach Cuttini: “Campionato difficile”

    Di Redazione
    Si è svolto questo pomeriggio alla Kioene Arena il primo allenamento della stagione 2020/21 della Pallavolo Padova. Agli ordini di coach Jacopo Cuttini e del vice Matteo Trolese mancavano solo Santiago Danani e Kawika Shoji, oltre a Leonardo Ferrato e Mattia Gottardo, quest’ultimi impegnati con la Nazionale Juniores.
    Molti volti nuovi tra cui anche il preparatore atletico Alessio Carraro. Presenti anche il presidente Giancarlo Bettio e il presidente uscente Fabio Cremonese, pronti a dare la giusta carica al gruppo. «La parola d’ordine dovrà essere anzitutto “voglia di crescere” – dice Bettio – per cui da questo gruppo mi aspetto tanta buona volontà e senso del sacrificio. Mi auguro inoltre che il campionato possa ripartire col pubblico, giocare con i palazzetti vuoti sarebbe una sconfitta per questo sport». Buone le prime impressioni anche da parte di Cremonese dopo aver assistito al primo allenamento: «è una squadra con grande voglia di dimostrare le proprie qualità. La Società sarà al loro fianco per aiutarli e sono certo che possiamo contare su uno staff preparato che darà loro i mezzi per lavorare bene».
    Determinato e con le idee chiare il coach Jacopo Cuttini, che fin dai primi minuti ha caricato i propri atleti. «Da tempo aspettavo di poter ricominciare – spiega Cuttini – e per me  è emozionante ritornare qui da primo allenatore. I ragazzi sono carichi, quattro mesi di stop hanno aumentato la voglia di tutti noi di poter riprendere. Ho parlato uno a uno con tutti loro. E’ un gruppo nuovo e sarà un campionato difficile. Servirà grossissima qualità del lavoro, a partire da subito». Gruppo fortemente rinnovato rispetto alla passata stagione, con il veterano Marco Volpato però a fare da filo conduttore tra passato e futuro: «sappiamo che dopo un così lungo stop sarà dura, ma l’importante sarà arrivare carichi ai nastri di partenza. L’obiettivo sarà quello di scendere in campo per cercare di strappare punti contro qualsiasi squadra. La mentalità di questo team dovrà essere quella di un gruppo pronto a soffrire ma anche bravo a sfruttare i momenti difficoltà della altre squadre».
    Oltre ai gi nomi già citati in precedenza, lo staff tecnico bianconero è composto anche da Luca Beccaro (assistente), Alberto Salmaso (scoutman) e Sandro Camporese (team manager). Lo staff medico è formato invece dalla dott.ssa Paola Pavan, il dott. Davide Tietto e i fisioterapisti Davide Giulian e Daniele Salvagnini.IL PROGRAMMA ALLENAMENTI DELLA PRIMA SETTIMANA. Tutti gli allenamenti si svolgeranno a porte chiuse fino a nuove indicazioni. Ecco il programma della prima settimana:martedì 14 luglio: 9.00-12.00 preparazione fisica, 17.00-19.30 tecnica;mercoledì 15 luglio: 10.00-12.00 preparazione fisica (piscina), 17.00-19.30 tecnica;giovedì 16 luglio: 17.00-19.30 tecnica;venerdì 17 luglio: 9.00-12.00 preparazione fisica, 17.00-19.30 tecnica.Le sedute di allenamento in piscina si svolgeranno negli impianti del Columbus Thermal Pool di Abano Terme, partner della Pallavolo Padova.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Lube, l’Eurosuole Forum apre i battenti: il programma della settimana

    Di Redazione
    La Cucine Lube Civitanova ha iniziato a sudare all’Eurosuole Forum: dopo tanti mesi di stop, il palasport civitanovese (rigorosamente a porte chiuse) ha finalmente riaperto i battenti ai campioni del mondo. Primo giorno di lavoro oggi per i 12 uomini a disposizione di coach Fefè De Giorgi e del preparatore atletico Max Merazzi (Kovar, Marchisio, Juantorena, Balaso, Leal, Larizza, Rychlicki, Diamantini, De Cecco, Anzani, Falaschi, Hadrava,assenti giustificati Simon e Yant) con una seduta di pesi al mattino e di tecnica al pomeriggio, seguendo gli attuali protocolli di regolamentazione dell’attività sportiva. È il vero e proprio via alla preparazione della stagione 2020-2021, dopo il prologo delle visite mediche e dei test della settimana scorsa.
    I prossimi sei giorni saranno dedicati soprattutto alla parte fisica, in particolare al mattino con delle sedute di atletica intervallate a sedute di pesi mentre i pomeriggi saranno dedicati al lavoro con la palla all’Eurosuole Forum o al riposo. A chiudere la settimana la domenica libera, infine, concessa dallo staff tecnico biancorosso.
    Il programma della settimana dal 13 al 19 luglio
    Lunedì: Pesi – Tecnica
    Martedì: Atletica – Riposo
    Mercoledì: Pesi – Tecnica
    Giovedì: Atletica – Riposo
    Venerdì: Pesi – Tecnica
    Sabato: Atletica – Riposo
    Domenica: Riposo – Riposo
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    BLM Group Arena, in archivio la prima settimana di preparazione per l’Itas

    Di Redazione
    Una sessione in sala pesi ha concluso ieri mattina la prima settimana di preparazione pre-campionato 2020/21 dell’Itas Trentino. Divisi gruppi, i giocatori gialloblù hanno svolto un’ora a testa di esercizi di potenziamento fisico seguiti dal preparatore Lorenzo Barbieri, completando così il programma di lavoro stilato per il periodo inaugurale dell’attività. 
    Nei primi sei giorni gli allenamenti (rigorosamente a porte chiuse) sono stati svolti sviluppando lavoro fisico e tecnica individuale per favorire una progressiva ma graduale ripresa dopo un lungo periodo di inattività; il tutto rispettando scrupolosamente i protocolli di regolamentazione dell’attività sportiva diffusi dalle autorità competenti. Al termine di ogni sessione, infatti, sala pesi e campo di gioco sono stati sanificati prima di consentire al successivo gruppo di iniziare il proprio allenamento. 
    I nove atleti gialloblù già a disposizione hanno due giorni di riposo prima di tornare in palestra ed inaugurare la seconda settimana di preparazione; la ripresa è infatti fissata per il pomeriggio di lunedì 13 luglio.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Pippo Callipo ai giallorossi: “Dovrete dare il massimo per onorare una maglia storica”

    Foto Ufficio Stampa Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia

    Di Redazione
    La Tonno Callipo si è radunata al Popilia Country Resort. Tutti presenti ad eccezione dell’americano Defalco e del brasiliano Birigui.
    A distanza di quattro mesi dall’ultima partita ufficiale giocata dalla Tonno Callipo in quel di Ravenna è finalmente arrivato il momento di ricominciare. Il primo appuntamento della programmazione stagionale è stato il raduno degli atleti e dell’intero staff. Come da tradizione il luogo prescelto per  l’ incontro è stato il Popilia Country Resort, l’elegante struttura recettiva posizionata tra le verdi colline di Maierato, a pochi chilometri da Vibo Valentia.
    Un ritrovo molto particolare poiché arriva dopo una delle soste più lunghe di sempre a causa dell’emergenza Coronavirus che ha bloccato tutte le competizioni sportive compresa la Superlega.
    A dare il benvenuto alla squadra e al rinnovato staff tecnico è stato il presidente Pippo Callipo che come un buon padre di famiglia ha incitato i suoi ragazzi ad esprimersi e a spendersi con passione per la causa giallorossa: “Il nostro deve essere considerato un rapporto tra veri amici basato sul reciproco rispetto e sulla sincerità. Vi ringrazio per aver accettato questa scommessa e da oggi mi aspetto da voi il massimo. Non siete in Calabria per vivere una vacanza o per soggiornare in attesa che passi un’annata agonistica.  Siete qui per onorare la maglia che porta il marchio di un’azienda prestigiosa che ha una storia lunga più di cento anni. Anche i nostri tifosi meritano tanto perché sono legati a noi a doppio filo e ci hanno seguito sempre anche nei momenti più difficili. Vi verrò a salutare sul campo durante i vostri allenamenti perché voglio conoscervi da vicino“.
    A seguire anche il saluto del vicepresidente Filippo Maria Callipo che ha richiamato lo spirito familiare che contraddistingue da sempre l’ambiente del Club giallorosso. A richiamare la forza del collettivo è stato invece il direttore sportivo Ninni De Nicolo: “Dobbiamo ritenerci fortunati perché abbiamo la possibilità di fare il lavoro che ci piace e di far parte di una società seria sempre pronta a soddisfare le nostre esigenze. Dal canto nostro abbiamo però il dovere di remare sempre tutti nella stessa direzione, aiutarci nei momenti difficili, essere coesi e lavorare duro per raggiungere un obiettivo comune. Vi chiedo di mettere da parte individualità ed essere una squadra, un vero gruppo”.
    Da parte del direttore generale Nico Agricola una rassicurazione a tutti i ragazzi: “Qualora vi ritroverete in difficoltà per qualsiasi motivo dovete sentirvi liberi di parlarne perché la nostra è una società aperta all’ascolto e disposta a trovare le soluzioni”.
    Da lunedì 13 luglio agli ordini di coach Valerio Baldovin e del suo vice Francesco Guarnieri i giallorossi inizieranno la preparazione precampionato. Risponderanno presente i palleggiatori Saitta e Chakravorti; i centrali Cester, Chinenyeze e Gargiulo ; lo schiacciatore Rossard; gli opposti Abouba e Dirlic; i liberi Rizzo e Sardanelli. Non sono ancora arrivati in città invece il brasiliano Birigui e l’americano Defalco.
    In agenda ci sono due mesi intensi di preparazione finalizzata all’esordio di campionato che dovrebbe avvenire il prossimo 13 settembre.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO