More stories

  • in

    Allianz Powervolley Milano: il presidente Fusaro a 360°

    E’ un presidente Fusaro a tutto tondo quello che si racconta sul canale Youtube dell’Allianz Powervolley Milano: volley mercato, obiettivi futuri della squadra, aneddoti sui nuovi arrivati in maglia Powervolley ed esaltazione dei valori della società e della squadra. Analisi lucida e ricca di contenuti, affrontati con lo stile che da sempre contraddistingue il massimo dirigente del club milanese.” La ripartenza è una sensazione positiva per tutti noi sportivi – analizza Fusaro -. Abbiamo ovviamente rammarico per ciò che sarebbe potuto essere, pensando alla possibilità di vincere la CEV Challenge Cup e giocarci i playoff. Da buoni sportivi però non molliamo mai, io per primo, abituati a lottare fino all’ultimo punto. Faremo ora questo ritiro a Cuneo e per noi sarà una ripartenza anche e soprattutto per fare gruppo. La cosa più importante per me è sempre stato quella di portare avanti un progetto, che facesse leva sull’allenatore. nel corso di questi anni abbiamo avuto allenatori che hanno saputo esaltare il gruppo, facendo anche emergere le individualità “. E a proposito di individualità, Milano ha accolto nel  proprio organico giocatori di talento e di classe.“Abbiamo allestito una squadra che certamente è all’altezza dei risultati delle ultime stagioni. Ci sono giocatori di talento, come ad esempio Patry. Un ragazzo che ha già dimostrato le sue doti, come ha fatto vedere in occasione del torneo di qualificazione olimpica a Berlino, sul quale abbiamo scommesso. Siamo certi che ci darà delle grandi soddisfazioni”. Insieme al francese Patry, uno dei volti nuovi è il giapponese Ishikawa, che Fusaro accoglie così:“Ricordo benissimo la sua prestazione della scorsa stagione quando abbiamo giocato contro: al tie break noi eravamo in vantaggio, lui è andato in battuta e alla fine ha vinto il set da solo. E’ un campione che oltre ad avere un grande seguito è dotato di talento e qualità : cercheremo di valorizzare la sua presenza a Milano anche attraverso il consolato e l’ambasciata giapponese”.Insieme ai nuovi arrivi, però, l’Allianz Powervolley potrà contare sul suo capitano Matteo Piano, che ha saltato l’intera scorsa stagione per infortunio.” Non poter avere Piano lo scorso anno è stato un grande peccato – prosegue Fusaro -. Con lui in campo certamente ci saranno risultati straordinari. Il nostro obiettivo è costruire un percorso, che non vuol dire vincere nell’immediato lo scudetto, ma poter contare su giocatori importanti come Piano che in campo possono fare la differenza”.

    Accanto  agli aspetti più sportivi, l’Allianz Powervolley è però sempre attenta a promuovere attività per diffondere i valori positivi dello sport. “Crediamo nel valore dei giovani : per questo abbiamo creato la Powervolley Academy  per aiutare i ragazzi ad affacciarsi nel mondo del lavoro. Abbiamo promosso il progetto volley4all insieme alla Fondazione Allianz UMANA MENTE, per diffondere una cultura di sport inclusivo. Dal punto di vista sportivo abbiamo fatto esordire du giocatori classe 2000 come Hoffer e Gironi, che ora avranno la possibilità di giocare con continuità in A2, mentre in questa stagione avremo un 2002 ed un 2003 in prima squadra”.Non mancherà l’attenzione ai tifosi e all’importanza di avere vicino appassionati pronti a supportare la squadra.” Stiamo definendo il progetto della campagna abbonamenti. In primis devo ringraziare chi lo scorso anno ci è stato vicino con la sottoscrizione dell’abbonamento, mentre per la prossima stagione omaggeremo i nuovi abbonati con gli accessi ad Eleven Sport per poter seguire le gare di Milano anche in trasferta”.Chiusura dedicata alla rete dei partner che condividono con Powervolley valori, percorsi e progetti. “Ci tengo a ringraziare Allianz e tutti i partner che ci sono vicini in questa stagione – conclude il presidente -. Il loro supporto è fondamentale : per questo credo sia fondamentale continuare a lavorare, come stiamo facendo come Lega Pallavolo attraverso anche la collaborazione con altre federazioni sportive come il basket, ai tavoli governativi per utilizzare lo strumento del credito di imposta per facilitare le sponsorizzazioni sportive“. LEGGI TUTTO

  • in

    La Conad Ravenna è più giovane con Stefania Bernabè e Beatrice Giovanni

    Foto: Olimpia Teodora Ravenna

    Di Redazione
    La Conad Olimpia Teodora aggiunge altre due giovani al proprio roster. Stefania Bernabè e Beatrice Giovanna, infatti, saranno rispettivamente il secondo opposto e libero della squadra di Coach Simone Bendandi.
    Opposto classe ‘98 di 183 cm, Stefania Bernabè, nata a Roma, ma cresciuta pallavolisticamente a Cesena, è reduce da 3 stagioni da protagonista nella Bleuline volley Forlì in serie B2. Figlia d’arte, sia padre che madre hanno giocato ad alti livelli, Stefania faceva anche parte del roster della Teodora che nella stagione 2016-17 ottenne la promozione dalla Serie B1 alla Serie A2.
    “Ricordo l’anno della B1 a Ravenna come una bellissima esperienza – sottolinea Stefania – che mi ha permesso di crescere molto, quindi son contenta di tornare. La proposta è arrivata in un momento un po’ inaspettato perché ero concentrata nel finire gli studi, ma mi ha fatto molto piacere e mi sono impegnata a far quadrare un po’ tutto. Ho avuto modo di parlare con il Coach e i dirigenti e mi hanno fatto una buonissima impressione. Un po’ di preoccupazione per il salto di categoria naturalmente c’è, però sarà una bella sfida e mi darà la possibilità di confrontarmi e allenarmi con giocatrici di altissimo livello”.
    Nata a Domodossola, in provincia di Verbania, Beatrice Giovanna, libero classe ‘99, proviene anch’ella da un ottimo campionato di B2 disputato con la maglia del Nure Volley di San Giorgio di Piacenza.
    “Dire che sono contenta sarebbe riduttivo – commenta Beatrice – sono davvero felice di questa grande opportunità e spero di sfruttarla al meglio. Per la prima volta affronto la Serie A2 e spero di imparare molto; il salto di categoria un po’ mi preoccupa, ma lo vivo soprattutto come uno stimolo per dare il massimo e migliorare. Non conosco molto Ravenna, ma tutti me ne hanno parlato benissimo descrivendola come accogliente e una città in cui si vive molto bene quindi non vedo l’ora di cominciare”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Alberto Picco Lecco, rinnovo per Martina Martinelli: terza stagione

    Foto: Alberto Picco Lecco – Infinity Photography

    Di Redazione
    Il volley mercato della Pallavolo Lecco Alberto Picco è ormai entrato nel vivo ed è arrivato alla quarta conferma nel roster della prima squadra: per il campionato 2020/2021 di Serie B1 l’opposta bergamasca, Martina Martinelli, giocherà ancora una volta in maglia biancorossa!
    Alla sua terza stagione consecutiva alla Pallavolo Picco Lecco è stata senza dubbio tra le protagoniste dei traguardi raggiunti in questi ultimi anni dalla prima squadra: una semifinale playoff e un campionato da capolista interrotto bruscamente insieme alla qualificazione alla Coppa Italia di categoria. Insieme ad Arianna Lancini, Martinelli è ormai una delle “senatrici” nell’AcciaiTubi Picco Lecco di coach Milano e siamo certi che, insieme a tutte le altre compagne di squadra, saprà ancora una volta dimostrarsi un punto di riferimento nell’attacco biancorosso!In settimana, dalla società, è arrivata anche un’altra conferma nello staff: anche per la prossima stagione sportiva il nostro massaggiatore, Alessandro Lazzarini, metterà le sue mani e la sua esperienza a disposizione delle nostre ragazze.
    Queste le parole di Martina Martinelli dopo il rinnovo con la società: “Questo è ormai il mio terzo anno alla Picco Lecco; Fin dall’ inizio mi sono trovata molto bene e ho avuto la possibilità di lavorare con uno staff preparato. Inoltre ho avuto la possibilità di giocare con compagne, come Stomeo e Dall’Igna (che saluto) da cui avevo molto da imparare. Tutt’ora ritengo questa società l’ ambiente ideale dove poter crescere e migliorare. Quindi perché cambiare?Sicuramente cercherò di portare il mio contributo alla squadra, in partita, in allenamento e in spogliatoio. Mi piacerebbe riconquistare la qualificazione e poi giocare la Coppa Italia visto che quest anno per ovvi motivi non siamo riusciti a partecipare; Lo ritengo un bel traguardo e so che lavorando in certo modo lo possiamo raggiungere nuovamente.  Aggiungerei a questi l’obiettivo, come direbbe coach Milano, di muovere sempre la classifica.In questi mesi la pallavolo giocata mi è mancata tantissimo ma, con la situazione che abbiamo vissuto legata al Covid, non potevano esserci alternative allo stop degli allenamenti e del campionato.Qui a Bergamo, come credo un po’ dappertutto, abbiamo passato giornate un po’ difficili; grazie allo studio, agli allenamenti in casa e alla compagnia della mia famiglia le giornate però sembravano passare più velocemente. Oggi, piano piano, la normalità sta tornando e non vedo l’ora di conoscere le nuove compagne e di tornare ad allenarci e a esultare tutti insieme!” 
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Domenica sul Monte Bondone scatta la 13^ edizione del BIG Camp

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Trento, 4 luglio 2020
    Conto alla rovescia terminato per l’edizione 2020, la tredicesima di sempre, del Trentino Volley BIG Camp. Domenica 5 luglio, sul Monte Bondone di Trento, prenderà il via infatti il primo dei cinque turni settimanali estivi programmati per il tradizionale camp estivo del Club gialloblù.Nonostante le naturali difficoltà con cui ha dovuto fare i conti a causa dell’Emergenza Coronavirus, la Società di via Trener ha deciso di dare un importante segnale per la ripartenza anche in ambito giovanile, organizzando comunque trentacinque giorni di attività.Il camp estivo gialloblù, dedicato ai ragazzi e le ragazze che hanno un’età compresa fra i 10 e i 17 anni e che vogliono trascorrere le proprie vacanze immersi nella natura, verrà svolto attenendosi rigorosamente al protocollo di regolamentazione dell’attività appositamente realizzato in base alle norme per il contenimento della diffusione del virus Covid-19 (clicca qui per consultarlo).Una ottantina i giovani pallavolisti partecipanti al primo turno; un numero che resterà simile anche nelle successive settimane, tenendo conto che le iscrizioni complessive per l’edizione 2020 hanno superato quota quattrocentotrenta. L’arrivo dei ragazzi presso lo Chalet Caminetto e l’Hotel Montana, gli alberghi che ospiteranno i partecipanti al camp e che fungeranno da quartier generale del progetto, è previsto nel primo pomeriggio di domenica; le strutture che dal giorno successivo diventeranno il centro dell’attività del BIG Camp saranno i campi da gioco di beach volley, quelli di green e quelli regolamentari 9×9 realizzati subito vicino all’Hotel Montana.I cinque giorni di attività di ogni turno saranno caratterizzati dal gioco della pallavolo sia al mattino sia al pomeriggio, ma anche da momenti di svago e di confronto con il BIG Ospite settimanale (un campione di SuperLega) e da una gita per poter ammirare la rigogliosa natura che caratterizza il Monte Bondone in questo periodo dell’anno.Nell’apposita sezione del sito internet di Trentino Volley, raggiungibile all’indirizzo www.trentinovolley.it/bigcamp, sono disponibili tutte le informazioni sull’attività.
    Trentino Volley SrlUfficio Stampa

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Articolo precedenteL’opposto Bellei torna a Reggio: «Bisogna ripartire da qui» LEGGI TUTTO

  • in

    L’opposto Bellei torna a Reggio: «Bisogna ripartire da qui»

    Quello del nuovo opposto della Conad Reggio è un volto conosciuto: Giacomo Bellei, dopo un anno alla Invent San Donà di Piave, torna in A2 e blinda la zona due del roster Tricolore. Dai suoi 202 centimetri d’altezza, lo schiacciatore ha lasciato il segno al PalaBigi durante la stagione 2018-19, chiudendo quest’ultima annata in A3 con 328 attacchi vincenti. Ora ritroverà sul campo del Bigi coach Mastrangelo al comando e i suoi ex-compagni Ippolito, Sesto e Morgese.
    «Il Covid-19 ha rivoluzionato tutto e cambiato le carte in tavola – premette Bellei -. Mi sono trovato molto bene a San Donà e colgo l’occasione per ringraziare tutto l’ambiente della Invent Volley, ma quando si è presentata l’opportunità con Volley Tricolore sono stato più che contento di tornare. Tra coach Mastrangelo, la società, il rapporto coi giocatori e la voglia di ritrovare la tifoseria del Bigi, mi piace l’idea di riprendere da dove avevamo finito. Visto che bisogna ripartire, insomma, è anche giusto farlo da Reggio».
    Dalle giovanili prima a Modena e poi a Macerata, è con la Lube che l’atleta consacra il suo esordio in Superlega nel 2006-07. Da lì, salvo una parentesi in B1 a Chieti nel 2009-10, Bellei ha continuato a macinare punti (più di 2800 totali in carriera è il bilancio attuale, di cui 2051 in attacco) in serie A. Dopo sei stagioni in Superlega dal 2010 al 2016, giocando a Forlì, a Modena, poi un anno a Ravenna e tre alla Calzedonia Verona, l’atleta è passato in A2 con Castellana Grotte, spostandosi a Brescia nel 2017-18 e, infine, a Reggio due anni fa.
    «Il mio intento è quello di riuscire a mettere in campo tutto quello che posso, tutto il potenziale che il coach e la società hanno conosciuto anche nella stagione già passata insieme – ha detto Bellei -. Penso sia fondamentale ritrovare sensazioni positive e una solidità nel contesto reggiano». LEGGI TUTTO

  • in

    A3: Roma conferma il centrale Consalvo

    ROMA – Arriva un’altra conferma al centro. Giocherà anche nella prossima stagione con la Roma Volley Club maschile Matteo Consalvo, centrale di 200 cm, classe ‘93, romano doc.

    Consalvo ha iniziato a muovere i primi passi proprio nella Capitale con la Giro Volley, dove ha giocato per quattro stagioni, poi M.Roma, Roma 7 in serie B, in seguito le esperienze a Civita Castellana in A2, e poi ancora a Sabaudia in serie B, con cui ha ottenuto la promozione.

    Articolo precedenteRavenna: Arrivano Bernabè e Giovanna

    Articolo successivoGrecia: Olympiacos prima finalista. 3-0 al Foinikas in gara 3 LEGGI TUTTO

  • in

    Ravenna: Arrivano Bernabè e Giovanna

    RAVENNA – La Conad Olimpia Teodora aggiunge altre due giovani al proprio roster. Stefania Bernabè e Beatrice Giovanna, infatti, saranno rispettivamente il secondo opposto e libero della squadra di Coach Simone Bendandi.

    Opposto classe ‘98 di 183 cm, Stefania Bernabè, nata a Roma, ma cresciuta pallavolisticamente a Cesena, è reduce da 3 stagioni da protagonista nella Bleuline volley Forlì in serie B2. Figlia d’arte, sia padre che madre hanno giocato ad alti livelli, Stefania faceva anche parte del roster della Teodora che nella stagione 2016-17 ottenne la promozione dalla Serie B1 alla Serie A2.

    Nata a Domodossola, in provincia di Verbania, Beatrice Giovanna, libero classe ‘99, proviene anch’ella da un ottimo campionato di B2 disputato con la maglia del Nure Volley di San Giorgio di Piacenza.

    Articolo precedenteTorino: Si ritira il capitano Daniela Gobbo

    Articolo successivoA3: Roma conferma il centrale Consalvo LEGGI TUTTO

  • in

    Consalvo bis: “Il gruppo è l’elemento fondamentale”

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Arriva un’altra, gradita conferma al centro. Giocherà anche nella prossima stagione con la Roma Volley Club maschile Matteo Consalvo, centrale di 200 cm, classe ‘93, romano doc. Consalvo ha iniziato a muovere i primi passi proprio nella Capitale con la Giro Volley, dove ha giocato per quattro stagioni, poi M.Roma, Roma 7 in serie B, in seguito le esperienze a Civita Castellana in A2, e poi ancora a Sabaudia in serie B, con cui ha ottenuto la promozione. Queste le sue parole. “Sono molto contento della riconferma, vuol dire che dalla dirigenza e dallo staff è stata recepita la mia volontà e la mia passione per lo sport e la pallavolo. Per me è molto importante il discorso del gruppo, attraverso il quale dipendono gran parte dei risultati, e devo dire che già lo scorso anno è stato il valore aggiunto. È stata costruita una buona squadra con la base dello scorso anno più qualche innesto importante, sarà un gruppo capace di unirsi e remare dalla stessa parte perché siamo tutti nati e cresciuti nello stesso ambiente. Sono altresì contento di aver ritrovato alcuni ragazzi, sono invece curioso di conoscere i nuovi. Per quanto riguarda il livello del campionato penso sarà lo stesso dello scorso anno, sarà una battaglia perché saranno tante squadre a voler competere per il vertice, tra cui noi. Il mio obiettivo è crescere e imparare ancora, ho voglia di tornare in campo al più presto perché sono rimasto con l’amaro in bocca per quanto successo a causa del Covid-19”.

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Articolo precedente#tonnocallipoHISTORY – Episodio 6: l’emblematico biennio giallorosso da raccontare tutto d’un fiato (stagione 2006-07 e 2007-08)

    Prossimo articoloL’opposto Bellei torna a Reggio: «Bisogna ripartire da qui» LEGGI TUTTO