in

In moto a 210 Km/h in tangenziale, multa salata e scuse agli agenti

É costata molto cara a un 35enne , l’uscita in moto avvenuta lo scorso settimana nei pressi della Tangenziale di Pistoia.  C’erano tutte le condizioni ideali per un giretto ma il motociclista ha spinto troppo la sua Suzuki 750 e, come riporta LaNazione, la “prodezza” non è stata priva di conseguenze. 

Multa, ritiro della patente e scuse agli agenti

Sole, strada asciutta e un lungo rettilineo sulla Tangenziale Est di Pistoia. Difficile trattenere la voglia di aprire il gas a manetta. Purtroppo però, per il motociclista, alla fine di quel rettilineo era appostata una pattuglia della Polizia Stradale dotata di Telelaser, il dispositivo mobile utilizzato per il controllo a distanza della velocità dei veicoli in transito. Al passaggio della Suzuki, sul display dell’apparecchio è apparso un numero a tre cifre, 210 km/h, oltre il triplo del limite di velocità di 60 km/h consentito in quel tratto.

Gli agenti sono riusciti a fermare il 35enne e a rifilargli una tripla sanzione per guida pericolosa con 800 euro di multa,  10 punti tolti dalla patente e la sospensione della stessa per un anno. Un’autentica batosta, alla quale però il motociclista ha reagito con filosofia e quasi con imbarazzo, scusandosi con gli agenti per la sua performance, a suo dire “favorita” dalla giornata assolata.


Fonte: http://www.tuttosport.com/rss/motori


Tagcloud:

Ducati, pre ordini record per Streetfighter V4 e vendite in aumento nel 2019

Volkswagen TIguan restyling, cambiano i fari