in

Superlega: Quinta vittoria consecutiva per Milano, ma Castellana strappa un punto

MIlano festeggia la quinta vittoria consecutiva nel girone di ritorno

BCC Castellana Grotte – Revivre Axopower Milano 2-3 (25-27, 25-21, 22-25, 26-24, 13-15)
Bcc Castellana Grotte: Falaschi 2, Wlodarczyk 15, De Togni 0, Zanatta Buiatti 29, Mirzajanpourmouziraji 25, Zingel 9, Pace (L), Cavaccini (L), Scopelliti 3, Studzinski Rodrigues 0. N.E. Agrusti, Quartarone, Kruzhkov. All. Di Pinto.
Revivre Axopower Milano: Sbertoli 1, Clevenot 25, Kozamernik 10, Abdel-Aziz 17, Maar 24, Piano 11, Hoffer (L), Pesaresi (L), Hirsch 5, Bossi 0, Izzo 0, Basic 3. N.E. Gironi. All. Giani.
ARBITRI: Zanussi, Turtu’.
NOTE – durata set: 32′, 29′, 29′, 34′, 20′; tot: 144′.
MVP Clevenot

BARI – Partita dura e complicata per la Revivre Axopower Milano che, nel PalaFlorio di Bari, trova la quinta vittoria consecutiva nel girone di ritorno e conquista altri due punti in classifica. 3-2 il risultato finale, con i ragazzi di Andrea Giani che hanno trovato nella metà campo avversario una squadra ostica e compatta. In terra pugliese però a gioire alla fine è Milano che, trascinato da Clevenot e Maar, piazza l’acuto finale per il successo.

Doveva essere la prova del nove per la Powervolley e la vittoria sudata nell’impianto pugliese comunque lo rappresenta. Non la migliore prestazione tecnica della squadra di Giani, forse ancora sull’onda dell’entusiasmo della grande prova del Mediolanum Forum, ma comunque la compagine lombarda ha saputo trovare la forza per rimanere sempre attaccata al match, subendo in alcuni frangenti il ritorno e la voglia dei padroni di casa, che hanno trovato nell’opposto Zanatti Buatti il loro miglior scorer: 29 punti totali che non sono bastati a trovare la prima vittoria stagionale. La Revivre Axopower si è affidata a Clevenot, ancora una volta MVP del match (59% in attacco) e Maar, rispettivamente 25 e 24 punti, per conquistare la quinta gioia consecutiva nel girone di ritorno. È stata partita vera al PalaFlorio, dove Castellana Grotte non ha regalato nulla e Milano, tirando fuori gli artigli, ha legittimato alla fine il successo.

LA PARTITA – Break Milano in partenza con l’ace di Nimir per il 2-4. Castellana impatta sul 6-6 sulla ricezione slash di Maar, ma è il muro di Kozamernik e l’attacco out di Castellana a riportare sul +3 Milano (6-9). Falaschi mura Nimir per l’11-12, fino al pareggio sul 13-13. Parità che tiene fino al 17-17, quando Nimir piazza il mani out del 17-19. Trevor trova l’azione vincente del 19-21, ma è ancora parità con i pugliesi che trovano il 22-22, fino al sorpasso con il muro di Zanatta Buiatti su Nimir (24-23). Controsorpasso Milano con il muro punto di Nimir (24-25), chiusa dallo smash di Piano sul servizio potente di Nimir (25-27).

Braccio caldo in partenza per Clevenot per il 4-5, con l’ottima giocata di Sbertoli ad una mano ad offrire il primo tempo del 6-7 a Kozamernik. Allungo Milano con Maar e time out Di Pinto (8-10). I pugliesi trovano il 12-12 con time out infuocato di Giani, poi è Basic, entrato per Maar, a trovare la diagonale del 16-17. Invasione Sbertoli e nuovo vantaggio Castellana (21-20), che trova il +2 con il muro di Zingel (23-21). Basic attacca out (24-21) con il set che finisce 25-21 in favore dei padroni di casa con la diagonale di Zanatta Buiatti.

Doppio punto Nimir per il 3-3, con il muro di Sbertoli per il +2 (4-6). Ace fortunoso di Piano (4-7) con allungo poderoso firmato Nimir in diagonale strettissima (5-9). Castellana rosicchia punti a Milano e impatta sul 12-12, sfruttando il turno a servizio di Zanatta Buiatti. Le due squadre giocano punto a punto, ma è Maar a sfondare da seconda linea per la pipe del 16-18. Ancora Sbertoli a forzare al servizio per lo smash di Clevenot e l’attacco out in primo tempo dei pugliesi (16-20). Piano tiene a distanza Castellana (20-23), Maar piazza il mani out del 21-24 ed è Clevenot a chiudere il set 22-25.

2-0 in partenza per Castellana, ma è di Nimir l’ace del 3-3. Punto a punto tra Milano e pugliesi, con Kozamernik a provare a dare la scossa ai suoi con il primo tempo, seguito dalla doppia azione vincente di Maar (7-9). Ace di pura tecnica per Clevenot (7-10), ma i padroni di casa non mollano e si rifanno sotto (9-10). Mirza guida i suoi al sorpasso (13-12), ma Clevenot non ci sta e chiude per il 15-16. Nuovo controsorpasso pugliese, che trova il +2 con il brasiliano Zanatta Buiatti (19-17). Ancora Zanatta Buiatti ad allungare (22-18), ma Piano stoppa Mirza a muro (22-20) Ace di Nimir per il 22-21, con Clevenot ad impattare sul 23-23, ma è Castellana a chiudere 26-24.

Ace di Maar per il 2-4 Milano, ma è pareggio Castellana sul 5-5 con il muro su Hirsch. Break Milano con l’errore di Wlodarczyk (5-7), cui segue il punto di Hirsch (5-8). La Revivre Axopower allunga sul +5 con il doppio errore dei pugliesi (5-10), ma Maar attacca out (9-12). Battuta out di Zanatta Buaitti (10-13), cui segue l’ace di Hirsch (10-14). Muro Falaschi su Nimir per il 13-14, ma alla fine la chiude Nimir 13-15

HANNO DETTO
Vincenzo Di Pinto (allenatore BCC Castellana Grotte ): “Abbiamo disputato una partita bellissima contro un avversario molto forte che ha un roster di altissimo livello e che ha dimostrato domenica scorsa il proprio valore. Purtroppo sono girate male anche due/tre situazioni di palle appena fuori o appena dentro ma i ragazzi hanno dato tutto mettendo in campo sia dal punto di vista dell’atteggiamento che dal punto di vista tecnico. Siamo convinti che le cose stanno cambiando e con Ravenna faremo sicuramente la stessa prestazione”.
Trevor Clevenot (Revivre Axopower Milano): “Non è stata la nostra migliore prestazione ma sapevamo che questo era un campo difficile. In casa loro giocano molto bene e ci hanno messo in difficoltà. Per come si era messa la gara abbiamo portato a casa due punti d’oro. Adesso testa alla Coppa Italia”.


Fonte: https://www.volleyball.it/


Tagcloud:

Coppa Italia A1 F.: Quarti di andata. Vincono Novara, Conegliano Busto Arsizio

Tabù Spoleto sfatato: l’Olimpia vince 3-1 e vola in Semifinale