in

Marcello Abbondanza torna in Turchia: Zanetti Bergamo a caccia del sostituto

Foto Volley Bergamo

Di

È durata solo pochi mesi la nuova avventura italiana di Marcello Abbondanza alla guida della Zanetti Bergamo. In attesa di comunicazioni ufficiali da parte della società, è ormai certo che il tecnico romagnolo lascerà la squadra già da questa settimana per tornare in Turchia con la famiglia: la voce si era sparsa prima della partita persa per 1-3 contro Busto Arsizio ed è stata di fatto confermata dal lungo applauso finale rivolto all’allenatore dalla curva rossoblu.

La motivazione dell’addio, secondo quando riportato oggi da Ildo Serantoni su , è esclusivamente personale: la famiglia di Abbondanza (moglie, originaria di Istanbul, e due figli) non si è mai ambientata nel nostro paese ed è presto tornata a casa, costringendo il tecnico a un continuo via vai tra Italia e Turchia. La speranza della società era quella di prolungare il rapporto almeno fino al termine del girone d’andata, ma la questione è risultata ingestibile.

“ – dice il presidente Luciano Bonetti sempre al quotidiano bergamasco -. “. Nonostante questo, i nomi dei possibili sostituti sono già emersi: si parla di Carlo Parisi, rimasto senza panchina dopo l’esperienza a Scandicci, ma anche di Marco Fenoglio, attualmente in A2 maschile a Mondovì (squadra alle prese con seri problemi di organico).

Quanto ad Abbondanza, non è detto che la sua “disoccupazione” duri a lungo: proprio a Istanbul c’è una squadra che potrebbe fare al caso suo. L’ambizioso THY, il club di proprietà della compagnia aerea Turkish Airlines, nonostante la campagna acquisti faraonica è alle prese con un inizio di campionato deludente (solo 12 punti in 9 partite) e sarebbe in cerca di un sostituto per l’attuale primo allenatore Mustapha Doganci.


Fonte: http://www.volleynews.it/feed/

Sontuosa Hermaea, vittoria da tre punti per Olbia sul campo di Cutrofiano

Stefanos Tsitsipas dopo il successo alle Finals: “ora sono il campione, è fantastico. Se i Major si giocassero al meglio dei tre set, sono sicuro che ci sarebbero più possibilità di vedere diversi campioni Slam ogni anno”