in

Coppa Italia A1 F.: Quarti di andata. Vincono Novara, Conegliano Busto Arsizio

L’urlo di Danesi, 20 aprile 1996 (età 22 anni) – foto tarantini

MODENA – Sono Igor Gorgonzola Novara, Imoco Volley Conegliano e Unet E-Work Busto Arsizio ad aggiudicarsi il primo round dei quarti di finale della Coppa Italia di Serie A1 Femminile, completando il quadro delle gare di andata dopo il successo fatto registrare ieri dalla Savino Del Bene Scandicci contro Il Bisonte Firenze.

Fattore campo rovesciato, dunque, in tutti gli incontri del mercoledì: la Igor Gorgonzola si impone per 3-0 in casa della Bosca San Bernardo Cuneo, che non riesce a ripetere l’impresa compiuta nel derby piemontese di campionato. 3-0 anche per l’Imoco, che in trasferta si aggiudica anche il terzo incontro stagionale con il Saugella Team Monza. A Novara e Conegliano basterà quindi vincere un set nel match di ritorno per assicurarsi il passaggio alle Finali di Verona. Più equilibrato l’ultimo quarto di finale: al PalaRadi di Cremona la Unet E-Work passa con il punteggio di 1-3 ai danni della èpiù Pomì Casalmaggiore. Al ritorno, Busto Arsizio avrà quindi bisogno di vincere almeno due set per qualificarsi alle Finali, mentre a Casalmaggiore servirà una vittoria per 3-0. Nel caso di un successo per parte con il medesimo punteggio, si disputerà un Golden Set per determinare la squadra qualificata all’evento del 2 e 3 febbraio.

IL RITORNO – Sabato 19 gennaio alle 20.30 si disputerà il primo dei match di ritorno, quello tra Savino Del Bene Scandicci e Il Bisonte Firenze, in diretta su Rai Sport + HD; a seguire, domenica 20 gennaio, Igor Gorgonzola Novara – Bosca San Bernardo Cuneo e Imoco Volley Conegliano – Saugella Team Monza, e lunedì 21 gennaio Unet E-Work Busto Arsizio – èpiù Pomì Casalmaggiore, tutte trasmesse in live streaming su LVF TV.


BOSCA S.BERNARDO CUNEO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (12-25, 16-25, 22-25)
Dopo la splendida vittoria del 26 dicembre, che aveva inflitto alla capolista Novara la prima sconfitta stagionale, la Bosca S.Bernardo Cuneo non riesce a ripetersi e nell’andata dei quarti di finale della Samsung Galaxy A Coppa Italia cede 0-3 al Pala UBI Banca alla Igor Gorgonzola. Nella gara di ritorno, in programma domenica al Pala Igor di Novara, alle ragazze di coach Barbolini basterà quindi conquistare un set per accedere alle Final Four di Verona.

SESTETTI – La Bosca S.Bernardo Cuneo di coach Pistola scende in campo con Bosio in regia, Van Hecke opposto, Menghi e Zambelli centrali, Cruz e Salas in banda, Ruzzini libero. Dall’altra parte della rete la Igor Gorgonzola Novara di coach Barbolini risponde con Carlini al palleggio in diagonale con Egonu, Chirichella e Veljkovic al centro, capitan Piccinini e Bartsch schiacciatrici, Sansonna a presidiare la seconda linea.

HANNO DETTO
Andrea Pistola
(allenatore Bosca S.Bernardo Cuneo): “Stasera avremmo dovuto tenere percentuali di attacco più alte per creare problemi a Novara, ma soprattutto nei primi due set abbiamo fatto molta fatica, complice la loro ottima correlazione muro-difesa. La Igor stasera ha giocato davvero molto bene, ricevendo benissimo, ed è una squadra che se può giocare con la palla in testa alla palleggiatrice ha delle attaccanti incredibili. Non siamo stati bravi a reagire nelle difficoltà, ci eravamo proposti di ‘goderci’ questa partita ma abbiamo fatto l’esatto opposto, subendo la pressione. Al ritorno cercheremo di onorare la gara, ben consapevoli che sarà difficilissimo vincere 3-0 in casa della prima in classifica”.
Massimo Barbolini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Era una partita difficile perché un mese fa Cuneo aveva dimostrato di poterci mettere ampiamente in difficoltà,, ma devo fare i complimenti alle mie ragazze perché con questa formula di andata e ritorno riuscire a fare un buon punteggio oggi era importante. La squadra lo ha capito perché non ha mai mollato e non è mai calata, giocando due set e mezzo ad un’intensità altissima. Siamo contenti perché abbiamo giocato bene contro una buona squadra: un bel primo passo verso le Final Four di Verona”.


E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE- UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 1-3 (25-18, 17-25, 23-25, 24-26)

Inizia nel migliore dei modi la doppia sfida dei 4i di Coppa Italia della Unet E-Work Busto Arsizio che espugna il PalaRadi di Cremona vincendo in rimonta per 3-1 sulla Pomì Casalmaggiore. Prova di forza da parte della squadra di Mencarelli, capace di superare le difficoltà del primo set, in cui Rahimova (22 a tabellino) ha trascinato le padrone di casa, e poi in grado di ribaltare lo score. Con Grobelna top scorer bustocca (17 con il 38% in crescendo nel match) e Gennari (migliore giocatrice in campo, 15 con un sontuoso 48%) a suonare la carica, la UYBA ha trovato, da fine secondo set, grande equilibrio con Meijners (13 punti) entrata per Herbots e decisiva sia in attacco che a muro (3).

Vinti agevolmente secondo e terzo game, le farfalle hanno dovuto rispondere al tutto per tutto delle padrone di casa che hanno, soprattutto grazie a una super Bosetti (17 col 54%), allungato il quarto ai vantaggi. Fondamentali, nell’ultima frazione, anche gli spunti di Samadan, titolare dal primo minuto ed autrice di 13 punti (58%).
Ottimo infine il contributo di Bonifacio a muro: ben 5 per la numero 13 biancorossa. 

HANNO DETTO
Alessia Gennari (schiacciatrice Unet E-Work Busto Arsizio): “Importante iniziare così la doppia sfida: ci siamo tenute un po’ di rabbia dentro dopo la sconfitta in campionato qui al PalaRadi. Abbiamo capito dove avevamo sbagliato e dopo il primo set perso ci siamo dette che non volevamo ripetere gli errori; abbiamo preso le misure, fatto bene con il muro difesa e forzato il servizio: queste le chiavi del successo”.
Giulia Pincerato (palleggiatrice èpiù Pomì Casalmaggiore): “Non so cosa sia successo dopo il primo set: siamo partite bene, forse poi abbiamo avuto un calo fisico. In ogni caso Busto se riceve bene poi esprime il suo gioco e non è una squadra da sottovalutare. Stavamo recuperando nel quarto ma è mancato qualcosa”.


SAUGELLA TEAM MONZA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (23-25, 13-25, 19-25)

Pantere a Monza per la gara d’andata dei quarti di finale di Coppa Italia alla Candy Arena di Monza contro la Saugella, appena battuta domenica al Palaverde.

Le venete firmano un secco 3-0 a distanza di tre giorni dalla sfida vinta in Veneto in quattro set, mettendo una pesante ipoteca sul passaggio del turno nella coppa nazionale.

Una precisa Wolosz in regia capace di imbeccare con costanza Fabris (MVP della gara con 21 punti, 1 ace, 1 muro ed il 63% in attacco) e Hill, e le sue attaccanti pronte a ripagarla quasi sempre con un punto. Monza ha tentato di risalire nel finale con un mini break guidato dai turni al servizio dell’entrata Bianchini, ma la rimonta non si è concretizzata. La partita si è chiusa virtualmente dopo il primo set. Nel secondo e terzo gioco, infatti, l’Imoco ha fatto registrare due partenze brucianti che hanno messo ko Monza a livello psicologico nonostante i buoni tentativi di reazione delle padrone di casa portati avanti da Orthmann e Melandri. 

HANNO DETTO
Hanna Orthmann (schiacciatrice Saugella Monza): “Stasera Conegliano ha fatto una grande gara, soprattutto al servizio e in attacco e noi ci siamo fatte trovare impreparate, sia in difesa che in ricezione. Al ritorno dovremo trovare delle contromisure efficaci, risultando più pronti nel leggere le loro inziative. Quante possibilità abbiamo? Nello sport tutto è possibile, sempre. Potevamo vincere 3-0 stasera e poi perdere lì con lo stesso risultato. Dovremo approcciare la gara con il massimo della determinazione per provare a guadagnare la qualificazione”.
Samanta Fabris (schiacciatrice Imoco Volley Conegliano): “Abbiamo iniziato subito con il giusto approccio. Nel secondo set abbiamo fatto la differenza con la battuta, mettendole in difficoltà. Sono stati tre set molto importanti per noi. Final Four? Non ci siamo. Prima dobbiamo vincere in casa e poi possiamo pensarci. Non ci dobbiamo rilassare perché loro non mollano e vorranno dare il tutto per tutto. Se ci aspettavamo una vittoria così? No, ma l’abbiamo preparata bene questa sfida. Ora testa al ritorno, dove dovremo fare bene come stasera”.


Fonte: https://www.volleyball.it/


Tagcloud:

Cev Cup: Amriswil, Aalst e VaLePa ai quarti

Superlega: Quinta vittoria consecutiva per Milano, ma Castellana strappa un punto