in

FCA con Tonale, Centoventi e Heritage Hub al Parco Valentino di Torino

Un’esposizione che guarda al presente, al passato e al futuro quella di FCA al Salone Parco Valentino di Torino. Se l’  e hanno proiezioni futuristiche, le vetture del dipartimento FCA Heritage offrono il richiamo a un glorioso passato

Presentato al Salone di Ginevra, il Suv compatto Tonale ha vinto il premio Car Design Award 2019 nella categoria Concept car. È la visione sul futuro progetto di SUV di segmento C che svilupperà il Biscione.

Una visione intrisa di richiami alla storia Alfa Romeo nel design. Fari 3+3 che evocano le soluzioni della SZ e della Brera. I cerci dallo stile Teledial da 21 pollici, un ritorno al tempo della 33 Stradale. Il Trilobo della calandra riletto in chiave moderna, più scolpito e tridimensionale.

Presenza Alfa Romeo che vede anche Giulia Quadrifoglio in livrea Alfa Romeo Racing, a richiamare i colori della monoposto di Formula 1, nonché il suv Stelvio Quadrifoglio one-off, che ha partecipato alla recente Gumball 3000. Personalizzato dal Centro Stile Alfa, uguale trattamento cromatico è stato riservato ad Alfa 4C Coupé.

Fiat Centoventi, l’elettrica del futuro

Guarda al futuro con innovazione elettrica, la Fiat Centoventi Concept. L’idea di un’elettrica da città, modulare e ultrapersonalizzabile. In fase di acquisto come successivamente, dagli accessori alla tecnica, con batterie supplementari per arrivare fino a un massimo di 500 km di autonomia.

Centoventi tradisce i tratti della prima Panda in alcuni punti del design anteriore, può suggerire la via che seguirà il progetto futuro, mentre nello schema elettrico potrebbero esserci i geni della futura Fiat 500 a batterie.

Fiat Centoventi è la protagonista, fino al 23 giugno, insieme ad altri due modelli, non concept ma concretissimi modelli che dalle concessionarie si offrono al pubblico del Parco Valentino. Fiat 500X 120° è l’omaggio ai 120 anni di storia Fiat, con contenuti diversi dal concept elettrico.

Il SUV battezza la carrozzeria con una colorazione bicolore ed è dotato dell’infotainment Uconnect 7 pollici HD Live di serie, oltre a una serie di dotazioni standard che spaziano dal sensore luci/pioggia all’ausilio al parcheggio.

Bicolore, rosso-nero, che caratterista stilisticamente anche Fiat Tipo Sport, altra protagonista dell’offerta Fiat presente al Salone di Torino. Motore Multijet 1.6 litri da 120 cavalli, cambio doppia frizione e interni total black per l’interpretazione più sportiva della berlina compatta.

L’FCA Heritage Pub presente al Parco Valentino

Non celebra solo i 120 anni della Fiat. L’Heritage FCA è tanto altro. È la presenza del dipartimento dedicato alle auto d’epoca, recentemente a inaugurare un hub con centinaia di modelli iconici per i marchi di casa FCA. Spazio aperto in via Pleva, dove un tempo c’era l’Officina 81.

Dal FCA Heritage Hub si spostano in direzione Parco Valentino la Lancia D25 del 1954 e la Fiat Abarth 750 Record del 1956.

Lancia D25 al Parco Valentino

La Lancia D25 farà da apripista alla parata del 25 giugno, il Gran Premio di Parco Valentino che da piazza Vittorio Veneto muoverà in direzione Reggia di Venaria. Lancia nata dalla D24 della Carrera Panamericana del 1953. L’evoluzione al motore portò a un V6 da 3,7 litri e 305 cavalli, alimentato da tre carburatori Weber 46.

Un consistente lavoro di alleggerimento permise di ridurre le masse di 40 kg e debuttare in gara al Gran Premio di Oporto con Alberto Ascari, nel 1954, in un mix di motore D25 e telaio D24. Tre esemplari completi D25 vennero schierati al Tourist Trophy.

Fiat Abarth 750 Record

Fiat Abarth 750 Record è esposta nel cortile del castello del Valentino.  Carrozzata Bertone, il disegno è paternità di Franco Scaglione. Una monoposto nata per realizzare primati di velocità e durata nella Classe H, delle motorizzazioni tra i 500 cc e 750 cc.

Il motore della Fiat 600 fu elaborato da Abarth. 750 estremamente leggera e aerodinamica, appena 385 kg e una cura che si spinse a montare solo i freni anteriori, oltre a un cambio 3 marce. Fu primatista a Monza nel 1956, sulle 24 ore e su altre tre distanze.

Jeep, in scena la ibrida Wrangler e Renegade

Le principali novità Jeep, in prima nazionale, sono le versioni ibride plug-in di Renegade e Compass, con un sistema composto dal motore termico 1.3 litri turbo abbinato a una componente elettrica per 240 cavalli quale potenza massima di sistema. 

Accanto al lato green, spazio a un richiamo storico, firmato Mopar. Accessori a caratterizzare nuova Wrangler e riportarla al 1941, con una tinta carrozzeria giallo Hella Yella nell’idea di design Mopar.


Fonte: http://www.tuttosport.com/rss/motori


Tagcloud:

Playing Through the Pain _ Starting pitcher Max Scherzer of the Washington @Nationals walks into…

Al Parco del Valentino il nuovo look della Pininfarina Battista