in

Troppe gare e troppi infortuni. Il copresidente dell’Imoco: “Turnover obbligatorio con questi calendari”

Foto: Filippo Rubin

Di

Troppo fitto il calendario degli impegni dell’Imoco Volley Conegliano, tra campionato e Champions League, come il Copresidente ,Pietro Maschio, ha dichiarato a A preoccupare società e staff sono le troppe partite che le giocatrici devono affrontare (si gioca ogni quattro giorni), con un “carico” di lavoro eccessivoche spesso porta ad un infortunio, come successo all’opposto giapponese Nagaoka.

«». In casa Imoco Volley si attendono con ansia i responsi degli esami a cui si sottoporrà Miyu Nagaoka, uscita per infortunio nel secondo set della partita di domenica al Palaverde contro il Club Italia.

Imoco Volley

CALENDARIO INFIDO « – osserva Pietro Maschio, copresidente dell’Imoco Volley -. (con i calendari ndr) ».

SENZA PAUSE Adesso il calendario riserva allo staff di coach Daniele Santarelli e alle sue atlete due settimane “tipo”, con altrettante partite: domenica 9 a Scandicci, sabato 15 nella vicina Firenze. Poi ci sarà un mini tour de force “natalizio” con la trasferta a Schwerin (Germania) e tre partite in sei giorni: domenica 23 in casa contro Cuneo, a Santo Stefano sempre al Palaverde con Brescia e il 29 a Busto Arsizio. «», osserva Maschio, che in estate ha lavorato sodo per costruire una panchina di alto livello proprio per fare fronte a calendari ipercompressi e avversarie toste: « – conclude Maschio ».

La Calzedonia Verona torna sul mercato? Magrini: “Piena fiducia a Grbic, ma i giocatori…”

La Revivre Milano torna al lavoro. Piano: “Il gruppo è quel qualcosa in più su cui ti puoi appoggiare”