in

Tennis: Berrettini out in Cina, Osaka vola alle Finals

ROMA – Niente da fare per Matteo Berrettini al “China Open”, torneo Atp 500 dotato di un montepremi di 3.401.860 dollari in corso sul cemento di Pechino, in Cina (combined con un Wta Premiere Mandatory). Il 22enne romano, numero 58 Atp, promosso dalle qualificazioni, è uscito di scena al secondo turno cedendo per 7-5, 6-7(2), 7-5, dopo due ore e 49 minuti di battaglia, al britannico Kyle Edmund, numero 16 del ranking mondiale e quinta testa di serie. Si qualifica invece ai quarti di finale Juan Martin Del Potro, numero 4 del mondo, che ha battuto il russo Karen Khachanov, numero 24 del ranking Atp, con il punteggio di 6-4, 7-6 (7-4) in un’ora e 39 minuti.

DIMITROV KO A SORPRESA – Cade anche Grigor Dimitrov, numero 8 Atp e terzo favorito del seeding. Il bulgaro si è fatto sorprendere dal serbo Dusan Lajovic, numero 55 del ranking mondiale e proveniente dalle qualificazioni, con il punteggio di 6-4, 2-6, 6-4. Nel tabellone femminile, invece, nessuna sorpresa per Karolina Pliskova che approda agli ottavi. La ceca, numero 7 del ranking e del seeding, ha battuto per 6-3, 6-4 la bielorussa Aliaksandra Sasnovich, numero 32 Wta. Prossima avversaria per la 26enne di Louny la beniamina di casa Qiang Wang, numero 28 Wta, che nelle ultime due settimane ha conquistato il titolo a Guangzhou e raggiunto le semifinali a Wuhan.

TOKYO, NISHIKORI OK ALL’ESORDIO – Dalla Cina al Giappone dove è in corso il “Rakuten Japan Open Tennis”, torneo ATP 500 dotato di un montepremi di 1.781.930 dollari in corso sui campi in cemento del Musashino Forest Sport Plaza di Tokyo. Kei Nishikori e Daniil Medvedev avanzano al secondo turno. Il giapponese, testa di serie numero 3, ha battuto il francese Benoit Paire 6-3, 7-5, mentre il russo si è imposto per 6-4, 6-3 sullo slovacco Martin Klizan.

OK KYRGIOS E DE MINAUR – Vittoria all’esordio anche per Nick Kyrgios. L’australiano, numero 27 del ranking mondiale, ha regolato 7-5, 7-6(3) il nipponico Yoshihito Nishioka, salito al numero 95 Atp dopo il primo titolo conquistato domenica a Shenzhen, in gara con una wild card, e al secondo turno sfiderà il francese Richard Gasquet, numero del ranking e ottava testa di serie. Avanti anche il 19enne di Sydney e numero 38 Atp, Alex De Minaur, che ha superato in rimonta, per 6-7(1), 7-6(5), 6-2, il francese Gilles Simon, numero 29 della classifica mondiale, annullando 4 match point sul 5-4 nel secondo set al 33enne di Nizza. De Minaur ora sfiderà il greco Stefanos Tsitsipas, numero 15 del ranking mondiale e quinta testa di serie.

ANDERSON AVANTI A FATICA – Un altro australiano, Matthew Ebden, numero 48 Atp, ha reso impegnativo l’ingresso in scena del sudafricano Kevin Anderson, numero 9 del ranking mondiale e seconda testa di serie, che ha finito per prevalere alla distanza con il punteggio di 4-6, 7-6(1), 6-2. Il 32enne di Johannesburg troverà dall’altra parte della rete al secondo turno il Next Gen statunitense Frances Tiafoe, numero 41 Atp.

OSAKA ALLE FINALS –  Naomi Osaka è la terza giocatrice a qualificarsi per le Bnp Paribas Wta Finals di Singapore, in programma dal 21 al 28 ottobre sul veloce indoor dello Sports Hub della metropoli asiatica, in ‘Masters femminile’ (7 milioni di dollari di montepremi) che chiude la stagione con le migliori 8 dell’anno. Per la 20enne di Osaka sarà la prima partecipazione alle Wta Finals: la Osaka è la terza tennista giapponese dell’Era Open a centrare il traguardo e la prima da 15 anni a questa parte. In questa stagione Naomi ha vinto ad Indian Wells il suo primo titolo Wta, per giunta un Premier Mandatory, mentre a New York ha conquistato anche il suo primo trofeo Slam, battendo nella finale degli Us Open Serena Williams.


Fonte: http://www.repubblica.it/sport


Tagcloud:

Mondiale volley femminile: Mazzanti dà lezioni a Guidetti

Simone Buti e il secondo anno in maglia Vero Volley: “Dico una sola parola, ovvero Challenge”