Atp Pechino 2018: Berrettini ko nel secondo turno, Edmund vince in tre set lottati

Berrettini

Matteo Berrettini – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Matteo Berrettini saluta al secondo turno l’Atp 500 di Pechino. L’azzurro, partito dalle qualificazioni, ha avuto la peggio contro il britannico Kyle Edmund, n°5 del seeding, che si è imposto con il punteggio di 7-5 6-7(2) 7-5 dopo una maratona di due ore e quarantanove minuti.

Pronti e via ed è subito break e contro-break nel primo set, con l’equilibrio che regna sino al termine ed il nativo di Johannesburg riesce ad avere la meglio. Nonostante sia avanti, nel secondo parziale Edmund ha un atteggiamento in campo piuttosto negativo e nonostante il fatto che Berrettini non riesca a sfruttare tre palle break, nel tie-break ha la meglio nettamente per 7-2. Il terzo set vede un andamento simile al primo, ma il tennista di Roma è l’unico a concedere palla break e il britannico la sfrutta sul 5-5 e poi chiude l’incontro, non prima di aver evitato il contro-break immediato (sarebbe stato un altro tie-break). Il nativo di Johannesburg avanza così ai quarti di finale ed affronterà il serbo Dusan Lajovic, contro il quale ha vinto l’unico precedente.

DIRETTA BERRETTINI-EDMUND ATP PECHINO. CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

(Q) MATTEO BERRETTINI – (5) KYLE EDMUND 5-7 7-6(2) 5-7, Lotus Court 
Secondo turno Atp 500 Pechino 2018 (cemento)

11.26 – GAME, SET AND MATCH EDMUND! Buona prima del britannico, che chiude l’incontro dopo 2h e 49′ (1h e 1′ la durata del terzo parziale)
11.25 –
Lungo il dritto dell’azzurro: match point
11.25 –
Servizio e dritto a sventaglio ad annullare il break point. 40 pari
11.24 –
Smash steccato da Edmund: 30-40 e palla del tie-break
11.22 –
Pallonetto di Berrettini in campo e il britannico alza il pollice. 15 pari
11.21 –
Che scambio, con l’azzurro che alla fine manda lungo il rovescio. 15-0
11.18 – BREAK EDMUND! Risposta di rovescio a segno ed ora può chiudere l’incontro. 5-6
11.17 –
Gran dritto del britannico: 30-40 e palla break
11.16 –
Scambio con “botte da orbi” ed Edmund conclude col rovescio lungolinea. 15-30
11.15 –
Doppio nastro. 15 pari
11.14 –
Ace al centro di Berrettini. 15-0
11.14 –
Ace del britannico. 5-5
11.13 –
Male in risposta con il rovescio l’azzurro. 40-30
11.12 –
Due errori di fila per Edmund. 15-30
11.09 –
Game Berrettini: 5-4
11.08 –
Gran ritmo e l’azzurro vince il punto. 40-15
11.07 –
Berrettini serve bene ma arriva un dritto in corsa del britannico. 15 pari
11.06 –
Edmund tiene la battuta. 4-4
11.05 –
Rimedia con un gran dritto. 30 pari
11.04 –
Arrivano due errori di fila con il rovescio. 15-30
11.03 –
Servizio e rovescio per il britannico. 15-0
11.01 –
L’azzurro porta a casa anche questo game. 4-3
11.00 –
Annullata col servizio. Vantaggi
11.00 –
Rovescio lungolinea di Edmund. 30-40 e palla break
10.59 –
Ace di Berrettini: 30 pari da 30-0
10.58 –
Altro gran punto del britannico, dopo uno scambio abbastanza lungo. 0-30
10.57 –
Dritto steccato dall’azzurro. 0-15
10.56 –
Il britannico tiene la battuta: 3-3
10.55 –
Seconda non efficace di Edmund ma Berrettini affossa la risposta in rete. 30 pari
10.54 –
Punto vinto a rete con la stop-volley. 15-30
10.53 –
Lungolinea di rovescio dell’azzurro. 0-15
10.50 –
Game a 15 per Berrettini. 3-2
10.47 –
Il britannico tiene la battuta. 2-2
10.46 –
Ottimo scambio ed Edmund concede un altro punto. 40 pari
10.45 –
Risposta vincente di rovescio. 40-30
10.44 –
Il britannico disinnesca ancora la palla corta dell’azzurro. 40-15
10.41 –
Game a 15 per Berrettini. 2-1
10.40 –
Servizio e dritto dell’azzurro. 40-0
10.39 –
Non riesce ad Edmund il recupero sul drop shot. 30-0
10.37 –
Il britannico tiene la battuta a 15. 1-1
10.35 –
Game Berrettini. 1-0
10.34 –
Ace dell’azzurro e nuovo vantaggio interno
10.34 –
Risponde bene Edmund. Seconda parità
10.33 –
Doppio fallo di Berrettini. Parità
10.32 –
Altro dritto regalato dal britannico. 40-30
10.31 –
Regalo con il dritto. 30 pari
10.31 –
Dritto sulla riga per Edmund, che poi chiude col dritto successivo. 15-30
10.30 – Dopo il toilet break inizia il terzo serve, serve il tennista di Roma
10.25 – SECOND SET BERRETTINI! Altro errore del britannico e l’azzurro chiude il tie-break per 7-2 dopo 1h
10.24 –
Passante in corsa per l’azzurro. 6-2 e quattro set point
10.23 –
Contropiede di dritto. 5-2
10.22 –
Si gira sul 4-2 per Berrettini
10.22 –
Il britannico serve bene. 3-2
10.21 –
Due dritti di fila per l’azzurro. 3-0
10.20 –
Non chiude col primo smash Edmund e sbaglia clamorosamente il secondo. 1-0
10.19 – Berrettini fa suo il game a 15, con anche un ace. TIE-BREAK DEL SECONDO SET
10.14 –
Ace al centro e si garantisce almeno il tie-break. 5-6
10.14 –
Servizio e rovescio incrociato per il britannico. 40-0
10.12 –
In rete la smorzata dell’azzurro. 15-0
10.11 –
Game Berrettini. 5-5
10.10 –
Volée a segno. 40-15
10.09 –
Lungo e largo il rovescio di Edmund. 30-0
10.08 –
Punto vinto a rete dall’azzurro. 15-0
10.05 –
Dritto all’angolino per il britannico. 4-5
10.05 –
Servizio e dritto. 40-15
10.04 –
Gran prima esterna. 30-15
10.04 –
Doppio fallo. 15 pari
10.03 –
Ace di seconda per Edmund. 15-0
10.02 –
Ace e servizio vincente di Berrettini. 4-4
10.01 –
Buon drop shot ma il britannico ci arriva ed il recupero è vincente. 30-15
10.01 –
Dritto all’incrocio delle righe per l’azzurro. 30-0
09.58 –
Brutta risposta di Berrettini. 3-4
09.57 –
Prima vincente di Edmund, confermata dal falco. Parità
09.56 –
Chiusura rete: 30-40 e palla break
09.56 –
Dritto in rete. 30 pari
09.55 –
Volée difensiva troppo corta e l’azzurro chiude col dritto. 15-30
09.54 –
Dritto sballato del britannico. 0-15
09.54 –
Game Berrettini: 3-3
09.53 –
Altro ace. 40-15
09.53 –
Ace esterno dell’azzurro. 30-15
09.49 –
Edmund chiude con il dritto. 2-3
09.49 –
Ottima risposta col rovescio. 40-30
09.48 –
Buon dritto di Berrettini. 40-15
09.47 –
Gran prima esterno del britannico. 15-0
09.46 –
Ace dell’azzurro. 2-2
09.45 –
Recupero sulla palla corta di Berrettini, il quale poi sbaglia il pallonetto. 40-30
09.44 –
Questa volta il dritto va a segno. 40-15
09.44 –
Di poco fuori il passante di Edmund. 30-0
09.41 –
Volée bassa in contropiede per il britannico, che tiene la battuta. 1-2
09.39 –
Dritto in rete dell’azzurro: 40 pari
09.38 –
Dritto lungolinea di Edmund. 30-40
09.38 –
Anche il passante di rovescio va a segno: 15-40 e due palle break
09.37 –
Risposta vincente di rovescio per Berrettini. 15-30
09.36 –
Dritto in rete del britannico. 15 pari
09.35 –
L’azzurro fa suo il game. 1-1
09.34 –
Lunga di poco la risposta di dritto di Edmund. 30-15
09.34 –
Smorzata in rete per Berrettini. 0-15
09.33 –
Il britannico tiene la battuta: 0-1
09.32 –
Palla corta in contro-tempo ed Edmund è spiazzato. Seconda parità
09.30 –
L’azzurro spinge di dritto e recupera. 40 pari
09.29 –
Ottima chiusura a rete. 40-15
09.29 –
Bel passante di dritto. 30-15
09.27 – Iniziato il secondo set, serve ancora il britannico
09.24 – GAME AND FIRST SET EDMUND! Ottima risposta con il rovescio e chiude il primo parziale dopo 48′
09.24 –
Dritto a rientrare: 0-40 ed altri tre set point per il britannico
09.23 –
Gran dritto incrociato in contropiede per Edmund. 0-30
09.23 –
Dritto in rete per Berrettini. 0-15
09.20 –
Il britannico si garantisce almeno il tie-break. 5-6
09.20 –
Ace esterno tagliato. Vantaggio interno
09.19 –
Larga la risposta di rovescio. Parità
09.19 –
Ancora un errore di dritto e concede la palla break all’azzurro. 30-40
09.18 –
Poca pazienza da parte di Edmund. 15-30
09.16 –
Berrettini se la cava. 5-5
09.14 –
Brutta risposta e game ai vantaggi
09.14 –
Ancora un’ottima risposta del britannico: 30-40 e set point
09.13 –
Il nastro non aiuta. 30 pari
09.13 –
Rovescio in rete per l’azzurro. 30-15
09.12 –
Edmund costretto alla difensiva e Berrettini chiude con lo smash. 30-0
09.09 –
Lungo il recupero dell’azzurro ed il britannico si porta sul 5-4 (tenendo la battuta a 0)
09.08 –
Riga trovata col dritto. 30-0
09.07 –
L’azzurro accorcia troppo ed Edmund spinge col dritto. 15-0
09.06 –
Di nuovo un drop shot per Berrettini, che spiazza il britannico. 4-4
09.05 –
Buona prima dell’azzurro. 30-15
09.02 –
Edmund tiene la battuta. 3-4
09.00 –
Buona prima del britannico. 15 pari
08.59 –
Scambio lungo portato a casa dall’azzurro. 0-15
08.58 –
Game Berrettini. 3-3
08.57 –
Ace: 40-30
08.57 –
Altro errore gratuito per Edmund. 30 pari
08.56 –
Questa volta la smorzata di Berrettini non è stata efficace. 15 pari
08.55 –
Il britannico perde il controllo del rovescio. 15-0
08.53 –
Chiusura non facile con lo smash per Edmund. 2-3
08.52 –
Questa volta l’azzurro risponde bene. 40-15
08.51 –
Contropiede di rovescio per il britannico. 40-0
08.51 –
Rovescio in rete di Berrettini. 30-0
08.50 –
Palla corta dell’azzurro, sulla quale Edmund arriva in ritardo. Game vinto a 0, 2-2
08.46 – CONTRO-BREAK BERRETTINI! Dritto steccato dal britannico: 1-2
08.46 –
Risposta corta dell’azzurro ed Edmund ne approfitta. 30-40
08.45 –
15-40 e due chance immediate per il contro-break
08.45 –
Il britannico imita l’avversario con gli errori di dritto. 15-30
08.43 – BREAK EDMUND! Ancora un errore di dritto in questo game per Berrettini, pieno di gratuiti. 0-2
08.42 –
Fuori di poco il dritto di Edmund e vola via la prima palla break concessa dall’azzurro. 15-40
08.39 –
Largo di poco il rovescio di Berrettini. 0-1
08.39 –
Doppio fallo del britannico. 40-15
08.38 –
Dritto lungolinea a segno. 30-0
08.37 – Iniziato il match, serve Edmund
08.30 – Buongiorno appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta da parte di Mattia Orlandi. L’azzurro ed il britannico sono scesi in campo per il riscaldamento e si affronteranno nel secondo incontro giornaliero sulla Lotus Arena dell’Atp Pechino

Berrettini affronta Edmund per l’accesso ai quarti dell’Atp Pechino

L’azzurro, partito dalle qualificazioni e vincente nel primo turno contro l’argentino Leonardo Mayer, affronterà nel secondo incontro del 500 cinese il britannico Kyle Edmund, testa di serie n°5 (che ha avuto la meglio sul tedesco Peter Gojowczyk), contro il quale ha perso l’unico precedente a livello Challenger ma nel circuito maggiore si incontreranno per la prima volta.

Il tennista di Roma ha iniziato il 2018 arrivando al secondo turno a Doha, mentre all’Australian Open entra in tabellone come lucky loser ma perde all’esordio. A febbraio disputata due Challenger, raggiungendo la semifinale a Cherbourg e vincendo a Bergamo (contro il connazionale Stefano Napolitano). A marzo entra di nuovo come LL ad Indian Wells, ma anche qui perde al primo turno; disputa quindi il Challenger di Irving, perdendo solamente in finale contro il kazako Mikhail Kukushkin.

Durante la stagione sul rosso colleziona un primo turno a Marrakech e ad Istanbul, un secondo turno a Budapest e al Masters 1000 di Roma, mentre al Roland Garros vince i suoi primi incontri in uno Slam, raggiungendo il terzo turno. Sui campi in erba partecipa ad Halle ancora come lucky loser ma viene sconfitto all’esordio dal connazionale Andreas Seppi, come gli accade anche ad Eastbourne, mentre a Wimbledon riesce a vincere un altro incontro a livello Slam prima di venire sconfitto al secondo turno.

Decide di tornare a giocare sulla terra battuta e partecipa al torneo di Bastad, vincendo anche qui un solo incontro, mentre a Gstaad è arrivato il primo titolo nel circuito maggiore, sconfiggendo nell’atto finale lo spagnolo Roberto Bautista Agut. Dopo la vittoria in svizzera si presenta a Kitzbühel e anche qui ottiene un buon risultato, raggiungendo i quarti di finale. Dopo una pausa torna a giocare sul “veloce”, raggiungendo il terzo turno a Winston-Salem, il primo turno allo US Open e il secondo a San Pietroburgo.

Il nativo di Johannesburg, invece, ha iniziato l’anno a Brisbane, dove arriva ai quarti di finale, mentre nello Slam australiano conquista la prima semifinale Slam e viene sconfitto dal croato Marin Cilic. Torna poi a giocare solo a marzo e colleziona due primi turni nei Masters 1000 di Indian Wells e Miami. Con l’inizio della stagione sulla terra battuta, arriva in finale a Marrakech ma viene sconfitto dallo spagnolo Pablo Andujar, poi viene sconfitto al primo turno nel 1000 di Montecarlo ed arriva ai quarti nel 250 di Estoril. Quarti di finale raggiunti anche nel Masters 1000 di Madrid, mentre sia agli Internazionali d’Italia che all’Open di Francia raggiunge il terzo turno.

Sul verde colleziona un secondo turno al Queen’s, i quarti di finale ad Eastbourne ed il terzo turno nei Championships (dove viene sconfitto dal futuro campione, il serbo Novak Djokovic). Al rientro sui campi in cemento raggiunge il secondo turno a Washington, esce sconfitto all’esordio nel 1000 di Toronto e a Cincinnati raggiunge nuovamente il secondo turno; a Winston-Salem si ferma nei quarti mentre nello Slam statunitense subisce una battuta d’arresto nel primo turno.

Berrettini – Edmund, i precedenti
Confronto inedito

Berrettini – Edmund, dove seguire il match
L’incontro sarà visibile in diretta esclusiva su Supertennis, canale 64 del digitale terrestre e 224 del bouquet di Sky. Inoltre ci sarà la possibilità di seguirlo in diretta streaming sulla pagina Facebook di Supertennis.

Fonte: http://news.superscommesse.it/

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.